sabato 24 febbraio 2007

Edmus

D. Barzi, S. Gorla e P. Guiducci - CARTA CANTA I fumetti nella musica. La musica nei fumetti
****

CARTA CANTA I fumetti nella musica. La musica nei fumettiA cura di Davide Barzi, Stefano Gorla e Paolo GuiducciCartoon Club, Rimini 2002

"Percorsi paralleli fra due linguaggi, la musica e il fumetto, che a prima vista sembrano enormemente distanti. A prima vista. Se ci avviciniamo, tendiamo le orecchie, occhieggiamo disinibiti, scopriamo le consonanze fra due linguaggi che sollecitano le corde dell’emozione (…) Linguaggi che amano la contaminazione. (…) Linguaggi che affascinano raccontando storie, dando corpo a emozioni e sollecitando curiosità, fantasia, creatività, arte. La carta canta, il suono si vede."Così esordisce Stefano Gorla, uno dei tre curatori di questo libro, nell’introduzione di Carta Canta, una raccolta di dati, curiosità e riflessioni a metà strada fra il mondo dei fumetti e quello dei suoni e della musica. "Qui si suona e si disegna, si legge e si ascolta. Siamo in polifonia, nel senso tecnico del termine, delle diverse voci per una scrittura musicale. Voci che testimoniano la passione e le contaminazioni tra musica e fumetto, i loro incontri, gli scontri, le giustapposizioni, illazioni deliranti e documentate chiavi di lettura"Si alternano infatti una quindicina di prestigiosi nomi nel campo del fumetto e della critica del fumetto, con interventi, considerazioni, cataloghi che cercano di delineare percorsi paralleli e affinità nel raccontare storie con "penne, pennarelli e spartiti". Un terreno di indagine pieno di insidie anche per la doppia competenza richiesta: fumettistica e musicale. Forse è questa la ragione per cui un lavoro di tale argomenta può essere realizzato solo col concorso di più persone. Ma è difficile anche per la vasta mole di informazioni entro cui occorre muoversi e fare ricerca: dai fumetti Disney italiani a quelli di Bonelli, dai comics della Marvel ai manga giapponesi. L’elenco sarebbe veramente lungo e abbraccerebbe gusti e ricordi di diverse generazioni.
Un secolo di attività che comincia alla fine dell’ottocento con la nascita del fumetto, intrattenimento subito abbinato e imparentato con generi musicali altrettanto popolari quali il vaudeville e il minstrel. Eclatante esempio di contaminazione è Yellow Kid, capriccioso bambino dall’inconfondibile vestitino giallo che deve il suo nome alla strofa di una canzone tratta da un musical molto in voga. Nato come personaggio dei comics, per la sua popolarità e simpatia, venne ben presto portato sulle scene dei teatri. Lo ritroviamo anche nei primi economici spartiti musicali (music sheets) insieme a canzoni di successo che cominciavano a diffondersi grazie ai primi costosi cilindri per grammofoni. In epoca più recente fu il mercato discografico a strizzare l’occhio ai creatori dei fumetti e lo fece principalmente chiedendo di caratterizzare la confezione del longplaying. "Il lavoro di fumettisti e illustratori per le cover di album musicali è forse il massimo punto di contatto fra musica e fumetto dopo (o a fianco?) dei testi delle canzoni che citano esplicitamente personaggi della Nona Arte." (Cantarelli, pag.24)
Copertine di Milo Manara, Hugo Pratt, Andrea Pazienza, Tanino Liberatore, Guido Crepax, solo per citarne alcuni, hanno accompagnato e integrato la creatività di Frank Zappa, Vecchioni, Amedeo Minghi, Massimo Ranieri, Enzo Avitabile. Così come numerosi personaggi del mondo dei fumetti sono stati citati nei testi delle canzoni: Vil Coyote (Eugenio Finardi), Topolino (PFM), Flash Gordon (Queen), Braccio di Ferro (Samuele Bersani) e molti ancora.Altre volte la popolarità dei musicisti è stata ripresa da disegnatori che hanno calato nel proprio mondo fantastico gruppi come i Beatles, cantanti come Billie Holiday, autori come Bob Dylan. Spesso con gli stilemi propri del linguaggio fumettistico sono state realizzate vere e proprie biografie di musicisti famosi. E’ il caso dell’etichetta Marvel Music Comics che nelle intenzioni degli autori avrebbe dovuto portare alla lettura dei fumetti gli appassionati di musica.A completamento del libro compaiono tre interessanti appendici. "Copertine di dischi realizzate da fumettisti" e "Fumetti nelle canzoni" raccolgono, come dicevamo, un ampio elenco di canzoni italiane e straniere con riferimento ai fumetti e di copertine di album realizzate da disegnatori e illustratori. Infine l’appendice "Videoclip in animazione" che contiene video alcuni completamente animati, altri con sequenze miste, ma anche sigle televisive.
Per concludere vorremmo sottolineare il grande interesse che ha una pubblicazione del genere per coloro che si occupano di educazione musicale. E’ possibile attingere a una quantità di informazioni veramente considerevole, da cui prendere le mosse per ideare progetti o attività più o meno articolate: per esempio valorizzando gli aspetti sonoro musicali di onomatopee ed espressioni slang utilizzate in modo così caratteristico nelle diverse pubblicazioni, oppure ricercando e inventando musiche che sappiano adeguatamente commentare le storie proposte. In alcuni casi il legame fra i due linguaggi è molto stretto, come nel caso di alcuni disegnatori che hanno inserito stralci di spartito nella propria tavola: in che modo far cantare e suonare quelle stesse pagine che danno indicazioni musicali molto precise? Ben sappiamo che non si tratta di novità assolute nel campo dell’educazione musicale, gli esempi non mancano, ma pensiamo sia interessante e degna di segnalazione l’ampiezza degli spunti e delle idee che è possibile trarre dalla lettura o consultazione di questo libro che, come dicono gli autori, rappresenta un work in progress aperto a integrazioni e approfondimenti.

Davide Donelli

(link alla pagina originale qui)

1 commento:

missfree1981 ha detto...

buongiorno Davide, avrei bisogno di informazione tecnica per il mio blog. Mi servirebbe conoscere una canzone che fa riferimento ad un fumetto. Questa è una prerogativa del mio blog, che certo di mantenere sempre, ma su questo argomento qualcosa mi sfugge.....nell'attesa di reperire questo volume spero in un tuo suggerimento.